Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

12-Incontro con Guido Viale, economista e scrittore organizzato dall'Associazione Cantiere Articolo 3

14.09.2011
Se il cosiddetto libero mercato sta distruggendo a velocità crescenti gli ecosistemi, le strutture sociali e le economie di interi paesi, quali strumenti sono necessari per una proposta alternativa? Quali connessioni ci sono tra sistema economico, società, produzioni, consumi, stili di vita, problemi economici ed ambientali? Quale futuro stiamo preparando per le prossime generazioni? Quali sono le condizioni per una conversione ecologica desiderabile? Come riusciamo a garantire una corretta gestione dei beni comuni a lungo termine? Quale ruolo possono svolgere le comunità locali nella gestione dei beni comuni? Possiamo cambiare il mondo cambiando noi stessi, ma sono sufficienti le buone pratiche? Come si possono coniugare equità sociale, lavoro ed ambiente? Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un'imprenditoria responsabile da un punto di vista sociale ed ambientale? Quale ruolo possono svolgere le amministrazioni locali, le organizzazioni sindacali e culturali? Quali sono i punti principali di un progetto per il territorio di Ivrea capace di futuro? "La conversione ecologica si costruisce dal basso “sul territorio”: fabbrica per fabbrica, campo per campo, quartiere per quartiere, città per città. Chiamando per cominciare a confrontarsi in un rinnovato “spazio pubblico”, tutti coloro che nell’attuale situazione non hanno avvenire: gli operai delle fabbriche in crisi, i giovani senza lavoro, i comitati di cittadini in lotta contro gli scempi ambientali, le organizzazioni di chi sta già provando a imboccare strade alternative: dai gruppi di acquisto ai distretti di economia solidale..." (Guido Viale, "La conversione ecologica - there is no alternative", NDA Editore, 2011)Guido Viale, nato nel 1948 a Tokyo, vive a Milano e si occupa di ricerche economiche e sociali e di politiche attive del lavoro in campo ambientale. È membro del Comitato tecnico-scientifico dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Tra i suoi libri più recenti: "Prove di un mondo diverso. Itinerari di lavoro dentro la crisi" (2009), "La civiltà del riuso - riparare, riutilizzare, ridurre" (2009), "La conversione ecologica - there is no alternative" (2011). Scrive su "Repubblica", "ilmanifesto" e su numerose riviste.
 Vai alla lista